SOTTOSERVIZI L'AQUILA: procedure in corso di risoluzione, ora sopralluoghi e atti formali prima del via ai lavori

SOTTOSERVIZI L'AQUILA: procedure in corso di…

Sono in corso di risoluzione le procedure ancora in sospeso preliminari all’inizio dei lavori di realizzazione dei nuovi sottoservizi del centro storico dell’Aquila”.

Lo afferma il direttore tecnico di cantiere Roberto Guerrini mentre prosegue la produzione degli 8 mila componenti in cemento armato che verranno utilizzati per costruire i circa 13 chilometri del “tunnel intelligente”, la più grande opera pubblica del post-sisma del 6 aprile 2009.

Tra le azioni già risolte ci sono i carotaggi svolti da operai Telecom per controllare il passaggio di altre reti lungo il tracciato principale dell’opera e porre eventualmente rimedio.

Inoltre, vengono svolti sopralluoghi per segnare i futuri ingressi nelle case delle utenze che attraverseranno tutto il centro storico nella galleria ispezionabile che verrà realizzata con gli elementi prefabbricati.

Si attendono ora l’approvazione del progetto esecutivo da parte del Consiglio d’amministrazione della Gran Sasso Acqua, società appaltante dell’opera, e la conseguente delibera di Giunta comunale che autorizzi il progetto prima di dare il via ai lavori.

Tra i sottoservizi rientrano le reti di distribuzione idrica, le fognature, la rete Enel a bassa e media tensione per l’illuminazione pubblica e privata, la rete telefonica e quella a fibra ottica.

Il primo lotto dei lavori ha un valore di circa 30 milioni di euro e porterà alla realizzazione di una “galleria intelligente”, dentro la quale potrà camminare una persona per ispezionare lo stato delle reti, sotto tutto il corso principale del centro storico del capoluogo abruzzese.

Le gallerie ispezionabili avranno dotazioni tecnologicamente avanzate, quali per esempio impianti di controllo a distanza, impianti antifumo e antiratti e illuminazione interna.